Teatroterapia

La teatroterapia nasce dall’incontro tra le tecniche teatrali e la psicologia per offrire ai gruppi un modo differente di avvicinarsi a sé stessi e agli altri difficilmente raggiungibile solo attraverso la parola. E’ terapia intesa come processo di trasformazione dell’individuo: attraverso il gioco del teatro l’uomo prende coscienza di sé, dei suoi limiti e delle sue potenzialità e sperimenta nuove modalità di approccio alla realtà. Fare un lavoro di teatroterapia significa portare i partecipanti dentro un flusso continuo di scoperta di sé, di sentirsi sicuri di poter aprire i propri confini del sé all’altro, aprire lo sguardo sul mondo, stimolare curiosità e liberare il corpo dalle sovrascritture stimolando e proponendo esperienze di benessere fisico e psichico. Attraverso degli esercizi specifici di training espressivo si lavorerà sulle possibilità di esprimersi utilizzando il proprio corpo, sul rapporto con gli altri e con sé stessi. In questo lavoro verrà data cura ed attenzione al creare processi esplorativi dove la persona possa scoprirsi, rispettando i tempi e i limiti di ognuno.

Il percorso della teatroterapia è un viaggio che può dirsi attinente allo sviluppo tipico dell’arte attoriale. Verranno utilizzate le tecniche di teatroterapia in base alle dinamiche del gruppo e alle autonomie e capacità dei partecipanti in modo da non metterli in difficoltà nel far loro affrontare situazioni che andrebbero al di là del loro controllo. In particolare le tecniche utilizzate saranno quelle espressive e pre-espressive. Nella parte pre-espressiva, situazioni e tecniche che conducono l’attore-paziente alla presa di coscienza del proprio universo corpo-voce-mente e della sua presenza qualitativa dello spazio scenico. Ogni seduta inizierà e finirà con un rituale, questo per dare un senso di inizio fine e, per quanto riguarda il rituale di inizio, fare in modo che i componenti escano dalla quotidianità per entrare in un luogo protetto e a-stigmatizzato in modo che si possano sentire liberi di sperimentare e lasciarsi andare. Si continuerà col training fisico e vocale, l’importanza della voce è fondamentale, quindi ci saranno esercizi vocali di vario genere, compresi quelli che uniscono voce e corpo. Si lascerà, infine, fluire il processo immaginativo individuale e collettivo ove poter sperimentare nuovi modi di essere e di agire. Nella parte espressiva, situazioni e tecniche finalizzate alla costruzione di un personaggio che metterà l’attore paziente in contatto con la propria creatività interpretativa. Il laboratorio prevede una parte di rilassamento finale in cui i partecipanti possono entrare in relazione con il proprio corpo e le proprie tensioni. Nella parte conclusiva si darà poi parte alla verbalizzazione dei propri vissuti dove i partecipanti potranno, qualora volessero condividere ciò che hanno provato durante l’incontro.

Gli obiettivi di solito si dividono in:
– Obiettivi generali

  • creare uno spazio mentale e fisico ove le partecipanti possano confrontarsi e conoscersi;
  • comunicare attraverso linguaggi non verbali i propri vissuti;
  • attivare nuove relazioni anche attraverso modalità differenti che contribuiscano al percorso introspettivo personale;
  • accrescere la consapevolezza di sè, secondo i tempi di ognuna;
  • vivere il “qui e ora”;
  • migliorare la comunicazione stimolando l’ascolto reciproco;
  • avere il rispetto dell’altro, la collaborazione e favorire la cooperazione;
  • rafforzare il desiderio di conoscere l’altro;
  • dare voce alle proprie emozioni;
  • sperimentare nuove modalità di approccio alla realtà.

– Obiettivi del gruppo

  • creare un senso di appartenenza e la possibilità di un confronto;
  • creare un clima positivo di lavoro;
  • rispettare il lavoro altrui;
  • fidarsi degli altri e far sì che gli altri possano fidarsi;
  • abbandonare le paure legate al giudizio altrui (le partecipanti avranno la possibilità di “lasciarsi andare” solo quando non sentiranno il giudizio degli altri e soprattutto il giudizio di se stessi).

MILANO – Teatro di San Simpliciano, Via dei Chiostri 8

NUOVI CORSI DA SETTEMBRE 2019
NUOVI CORSI DA SETTEMBRE 2019

MONFALCONE – Via Fratelli Fontanot 43

SAN PIER D’ISONZO – Via Nazario Sauro 40

NUOVI CORSI DA SETTEMBRE 2019
NUOVI CORSI DA SETTEMBRE 2019

UDINE – Universo Formativo, Via Longarone 54

Richiedi Maggiori Informazioni sul Corso

Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Messaggio